Rievocazione storica 13 luglio 2009 Intervento di don Franco Giuffrè

Buonasera, siate tutti benvenuti alla settima edizione della Rievocazione storica dell’intervento prodigioso di Maria SS. del Soccorso in favore della città di Castellammare del Golfo.

Rievocazione da rivivere, evocare, commemorare un fatto storico, avvenuto il 13 luglio 1718 che è ampiamente documentato (ascoltare bene la lettura dei testimoniali giurati del 1796);

Rievocazione che suscita nuovi sentimenti di ringraziamento a Dio e alla Madonna, che provoca forti emozioni umane e spirituali;

Rievocazione che vede la presenza delle parrocchie, dei movimenti, dei gruppi, delle associazioni, dei pescatori, tutti impegnati come figuranti e perfettamente coordinati dalla regia di Baldo Sabella. I canti mariani che ci aiutano a riflettere sull’intervento di Maria SS. nella vita dell’uomo di ieri e di oggi sono eseguiti dalla nostra Corale Interparrocchiale diretta dalla maestra Maria Spataro. Qui desidero anche sottolineare la collaborazione di alcuni commercianti, del Comune di Castellammare del Golfo, della Provincia regionale di Trapani e della Regione Siciliana;

Rievocazione che ha generato spirito di partecipazione e collaborazione necessarie a destrutturare la nostra mentalità individualistica e critica;

Rievocazione per dare punti di riferimento e radici ad un popolo che allarga le sue prospettive su tanti canali di informazione (internet, televisione… solo per citarne due!), rischiando, comunque  di restare “campato in aria” sul tutto che è niente, se non si fonda su appoggi solidi e veri;

Rievocazione perché noi, come scrive il giornalista Raniero La Valle, parlamentare e  studioso di antropologia, nel suo libro Prima che l’amore finisca, questa sera “miriamo a mettere in relazione il passato con il futuro… in una vita che è attraversata dagli Altri…” La storia che raccontiamo questa sera vuole essere per tutti,  specialmente per i più GIOVANI, UN ANTIDOTO contro la cultura della disperazione, contro l’idea che la storia non abbia senso alcuno, che l’umanità venga dal nulla e vada in nessun luogo.

Questa rievocazione è per riflettere, per farci investire da questi grandi fatti e per celebrare le VITA  che è fluita e continua a fluire.

In quella candelina accesa durante la Rievocazione, oltre alle vostre invocazioni personali, Vi chiediamo di inserire un pensiero ed una preghiera per alcuni fratelli che sono stati con noi ed ora sono nell’eternità:

Gaspare Palmeri, responsabile tecnico della manifestazione fino al 2004;

Nicola Coppola, componente della Corale Interparrocchiale;

Mariuccia Sarcona ed Ugo Gioia,figuranti;

ed infine una preghiera per Nino Bambina, che è stato attivo nell’organizzazione della Rievocazione fino all’ultima edizione del 2004, ed ora è gravemente ammalato.

(…)

Don Franco Giuffrè

Comments are closed.